Permessi

I permessi sono una cosa fondamentale in Ubuntu, infatti senza i giusti permessi vi è impossibile andare a fare una qualsiasi operazione sui file.

Questa scelta permette una maggiore sicurezza, sia parlando di virus (che per essere eseguiti devono avere i permessi di esecuzione) sia parlando dei propri amici che utilizzano con un’altro utente il nostro pc (infatti possiamo settarli in modo tale che non possano neppure leggere i nostri dati)

I permessi sono tre:

  1. esecuzione (x)
  2. lettura (r)
  3. scrittura (w)

per cambiarli basta digitare dal terminale

chmod “permessi” nomefile

Al posto della parola permessi possiamo mettere i permessi in due modi:

1) gruppiacuidare_operazionedafare_permessidadare

che si compone nella seguente maniera:

gruppiacuidare:

  1. a (all, tutti quanti)
  2. u (user; utente corrente)
  3. g (group, gruppo di questo utente)
  4. o (other, altri)

operazionedafare:

  1. + (aggiungi)
  2. – (leva)
  3. = (devono essere questi)

permessidadare (vedi sopra)

2)in modo numerico con la seguente sintassi

chmod permessi nomefile

in cui permessi sta per il corrispondente binario dei permessi.

Esempio se vogliamo dargli i permessi a tutti quanti e tutti i permessi sarà 777 perchè 111=rwx=sette e siccome sta per ugo daremo all’U 7 a G 7 a O 7

Esempio: 644 sarà RW a U, R a G e O

Con l’opzione -R si cambiano ricorsivamente cioè anche le cartelle sottostanti e i suoi file

esempio

chmod -R 777 nomefile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *