Persistente usb su Ubuntu

Avere una distribuzione di Ubuntu sulla propria chiavetta è possibile, salvando i dati e le varie modifiche.
Prima di tutto bisogna procurarci una chiavetta usb da almeno un giga (700 dei quali verranno occupati da ubuntu e il restante per i nostri file)
Il file system deve essere del tipo FAT32.

Per controllare ciò installiamo l’editor di partizioni (“gparted”, basta installarlo andando su applicazioni–> aggiungi/rimuovi e scrivere nella casella cerca gparted, spuntare la casella e cliccare su applica modifiche).

Una volta installato andiamo su Sistema–>amministrazione–>editor di partizione
In alto a destra selezioniamo la nostra chiavetta {/dev/sdb} (di cui avremo già fatto una copia di backup dei file in essa contenuti) controlliamo i permessi con i vari file system (devono essere tutti spuntati in verde), se è già FAT32 non ci sono problemi e possiamo passare al punto successivo, se no facciamo smonta, formatta come e selezioniamo FAT32, procediamo e alla fine di tutto chiudiamo.

Ora che la nostra chiavetta è pronta con il file system adeguato installato andremo a metterlo nella chiavetta.
Andiamo in Sistema –> Amministrazione –> Creazione disco di avvio USB.

La schermata che ci si presenterà sarà tipo questa:

Schermata-Crea disco di avvio USBOra dobbiamo selezionare l’immagine del disco da installare, clicchiamo quindi su Altro… e selezioniamo l’immagine (cioè il file di tipo .iso) desiderata.

Ora selezioniamo il dispositivo usb su cui installare la nostra distribuzione.

Selezioniamo l’opzione salvati su spazio aggiuntivo riservato, dandogli come dimensione la totalità dello spazio a disposizione.

Ora basterà cliccare su Crea disco di avvio e nella nostra chiavetta verrà installato il nostro Ubuntu in modalità persistente.

Una volta completata l’operazione smontare in modo sicuro la chiavetta (altrimenti non funziona).

Ora bisogna riavviare il pc (ora dovrebbe avviarsi in automatico la chiavetta come descriverò sotto, se ciò non dovesse accadere settare nel bios la lettura della chiavetta prima dell’hard disk, se non è possibile allora vuol dire che il vostro computer non supporta l’avvio da chiavetta usb).

Se tutto va normalmente dovrebbe arrivare alla parte della seleziona lingua, scegliete italiano (o quella che volete) e poi premete invio, selezionare “prova ubuntu senza modificare il computer” e in pochi minuti sarete dentro il vostro ubuntu.
Da li potete ora lavorare su ogni pc con il vostro ubuntu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *