Wolfenstein è ora opensource!

Wolfestein si mette a nudo e rende opensource il suo codice sotto licenza GNU GPL. I titoli attualmente liberati dalla licenza sono Return to Castle Wolfenstein (del 2001) e Wolfenstein: Enemy Territory (del 2003), che possono ora essere scaricati con i sorgenti liberamente, come prescritto dalla licenza GPL.

Ora saranno gli smanettoni a dover mettersi al lavoro e cominciare a sfruttare il potente motore grafico di Wolfestein per creare nuovi giochi.

Un po come è già successo con Quake Arena che ha reso libero il suo motore grafico già da parecchi anni.

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica all'università di trieste. Sono appassionato di tecnologia, principalmente mi occupo/interesso di reti, hardware e software in generale. Programmo molto in Visual Basic .net (2008), ma conosco molto bene VB6. Ho le conoscenze basilari dei maggiori linguaggi di programmazione come php, asp, java, js, C#, Pascal e Assembly. SO: Windows 7, XP, Ubuntu, Mint, Netbook Remix

3 thoughts on “Wolfenstein è ora opensource!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *