Modificare la priorità di un processo

Alcune applicazioni molto avide prendono particamente il possesso della CPU rallentando così le altre e aumentando così il tempo di esecuzione, fino a rendere praticamente impossibile l’utilizzo della macchina.

Molti sviluppatori hanno l’accortezza di inserire un limitatore di priorità, altri non lo fanno e dobbiamo modificarne quindi noi la priorità.

Usiamo quindi la combinazione di tasti CTRL+ALT+CANC e selezioniamo il taskmanager in windows 7, anche se questo metodo funziona anche con Vista e XP.

Ordiniamo i processi per CPU e selezioniamo il processo che occupa tanta memoria, se lo abbiamo fatto dovrebbe essere il primo.

Clicchiamo con il tasto destro sopra il nostro processo e selezioniamo Imposta priorità. A questo punto selezioniamo la priorità adeguata in base a quanta CPU vogliamo liberare e a quanto veloce vogliamo far andare il nostro processo.

Di solito selezionando Inferiore al normale il processo dovrebbe venir eseguito quando la CPU ha eseguito tutti quelli con priorità normale, permettendo così l’esecuzione di altri programmi e permettendoci di eseguire il nostro lavoro in tutta tranquillità.

Se invece ci interessa eseguire rapidamente un lavoro selezioniamo alta, o adirittura tempo normale se vogliamo far eseguire solamente quel processo.

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica all'università di trieste. Sono appassionato di tecnologia, principalmente mi occupo/interesso di reti, hardware e software in generale. Programmo molto in Visual Basic .net (2008), ma conosco molto bene VB6. Ho le conoscenze basilari dei maggiori linguaggi di programmazione come php, asp, java, js, C#, Pascal e Assembly. SO: Windows 7, XP, Ubuntu, Mint, Netbook Remix

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *