La banda larga in Italia aiuta la crescita

Leggo con piace qui che in un paesino di montagna di nome Alice l’arrivo della banda larga ha portato non pochi vantaggi.

Il paesino infatti fino a una decina di anni fa era arrivato ad avere solo 620 abitanti, le istituzioni preoccupate per questo fuggi fuggi generale si sono interessate nell’attivare con Telecom la banda larga in questo piccolo paesino in modo da far rimanere liberi professionisti ma anche giovani.

Infatti da quando la banda larga è arrivata il piccolo paesino ha ripreso la propria crescita arrivando a 713 abitanti grazie al fatto che le piccole aziende presenti e i giovani hanno finalmente accesso ad una linea ADSL veloce e hanno la possibilità di rimanere collegati con il resto del mondo.

Veramente un ottima iniziativa… ma il restante 99.99% degli italiani che non hanno una connessione ad internet veloce o che si devono accontentare dei 2 mega dichiarati (ricordiamo che 2 mega dichiarati nel mio caso sono solamente 800k) che cosa devono fare per avere un collegamento ADSL degno di questo nome?

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica all'università di trieste. Sono appassionato di tecnologia, principalmente mi occupo/interesso di reti, hardware e software in generale. Programmo molto in Visual Basic .net (2008), ma conosco molto bene VB6. Ho le conoscenze basilari dei maggiori linguaggi di programmazione come php, asp, java, js, C#, Pascal e Assembly. SO: Windows 7, XP, Ubuntu, Mint, Netbook Remix

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *