Google e il banner del futuro

Il responsabile di Google DoubleClick EMEA (EMEA = l’acronimo dell’inglese Europe, Middle East, and Africa (Europa, Medio Oriente e Africa) spiega quale sarà l’evoluzione del banner.

Le caretteristiche fondamentali di questo banner sono:

1. GEOLOCALIZZATO: ha cioé la possibilità di adattarsi allo specifico utente, in base all’ip e quindi in base alla zona di provenienza viene visualizzato testo e immagini relative a condizioni meteo del luogo dove l’utente vive; nell’esempio ripotarto il banner visualizza un’offerta relativa a pale da neve, se lo stesso banner viene visualizzato da un altro utente che vive in un altro luogo, verranno presentati prodotti diversi in funzione della diverse situazioni meteo, ad esempio se c’è bel tempo verrà mostrato un ombrellone

2. INTERATTIVO: l’utente può visualizzare le altre immagini e i testi degli altri prodottti, così come il prezzo, cliccando sulle freccie a destra e a sinistra dell’immagine.

3. PERSONALIZZATO: in basso a sinistra appare l’indirizzo del punto vendita più vicino all’utente che sta visualizzando il banner

4. PULSANTE CALL-TO-ACTION: avrà testo personalizzato non il semplice “clicca qui”, ma un testo specifico, nell’esempio “COOL DEALS” –> “Preparati per il freddo”

Quando verrà reso disponibile?
E’ in fase di sperimentazione in USA, anche se solo in alcuni stati, per il resto del mondo si parla di 6-12 mesi.

Verrà distribuito anche tramite ADSense?
La risposta è stata che ADSense è uno dei canali più importanti di google, quindi sicuramente sì.

Quali potranno essere i vantaggi per gli inserzionisti e per i publisher?
I click aumenteranno di sicuro, e forse anche i guadagni visto che gli inserzionisti potranno pagare di più visto che l’annuncio avrà più probabilità di vendere grazie alla geolocalizzazione.

[via]

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica all'università di trieste. Sono appassionato di tecnologia, principalmente mi occupo/interesso di reti, hardware e software in generale. Programmo molto in Visual Basic .net (2008), ma conosco molto bene VB6. Ho le conoscenze basilari dei maggiori linguaggi di programmazione come php, asp, java, js, C#, Pascal e Assembly. SO: Windows 7, XP, Ubuntu, Mint, Netbook Remix

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *