Imparare Python – Lezione 4

Benvenuti nella nostra Quarta Lezione su come imparare Python.

Oggi iniziamo con lo spiegare le istruzioni di Input.

Per spiegare in velocità, Input sono dati che riceve il Computer mentre Output sono dati che manda il Computer(Quasi sempre di risposta all’input).

Cosa deduciamo da questo? semplicemente che oggi impariamo come dare informazioni all’Computer, ma non direttamente, lo faremo invece indirettamente, cioè noi creiamo il codice, mentre il “Consumatore”(quello che compra o scarica il vostro software) invia i dati.

input

questo è l’istruzione che ci servirà per questa lezione, ora farò un esempio ed insieme vediamo cosa ho scritto:

input(“dammi un numero:”)

come sappiamo già, input è l’istruzione che ci serve, è che serve per dare dei dati al Computer, il tutto oltre input deve essere dentro le Parentesi(tranne naturalmente varie eccezioni), dentro queste Parentesi che servono un po come per dire cosa vogliamo che ci sia, per far capire all’utenza che devono immettere dei dati, le Virgolette ormai sappiamo già a cosa ci servono, appunto vedendo già le Virgolette capiamo subito cosa c’è dentro, cioè quello che vogliamo che spunti graficamente nello Schermo, in poche parole, mettiamo input per dare la possibilità al “Consumatore” di poter scrivere dati, poi tra Parentesi e tra Virgolette mettiamo il testo che vogliamo far apparire a Schermo per far capire al “Consumatore” di mettere questi dati.

Se vi state domandado se le parentesi si possono togliere se si ha la versione di Python 2, la risposta è no, perchè qui come su Python 3 richiede per forza le Parentesi.

Vorrei dire che se facciamo il tutto nella Shell di Python darà subito di risposta il numero o testo che abbiamo scritto come se ci fosse già, oltre l’istruzione scritta, un print, per lavorare meglio o per continuare questa lezione vi consiglio eseguire queste istruzioni su un file di testo, che sia quello standard o quello che vi fornisce di già la Shell di Python, se vogliamo utilizzare gli “strumenti che ci mette già a disposizione  la Shell di Python, allora andiamo su File>New Window.

Ora concludo il codice cosi vediamo anche cosa di già possiamo fare con questi pochi comandi:

a=input(“dammi un numero:”)

b=input(“dammi il secondo numero:”)

print “il risultato di”, a, “e di”, b, “fà”, a+b

Cosa ho fatto? ho praticamente scritto una calcolatrice per addizioni, cioè dentro la Variabile “a” o messo input cosi da poter scrivere un numero, automaticamente che scriviamo un numero, la Variabile “a” diventa quel numero, praticamente gli diamo noi il valore ma quando il programma è in funzione, la stessa cosa faccio con la Variabile “b” , poi grazie a print e alle virgole o fatto degli intermedi tra le “frasi” e i numeri, è grazie alla già interna calcolatrice di Python ho solo dovuto chiedere a Python di addizionarmi questi numeri, come risultato viene un Ortodossa Calcolatrice “Addizionale”.

per non far sbagliare a chi ha la versione di Python 3 o successivi riscrivo qui sotto il codice per Python 3:

a=input(“dammi un numero:”)

b=input(“dammi il secondo numero:”)

print (“il risultato di”, a, “e di”, b, “fà”, a+b)

Vorrei inoltre specificare che Python non da molta attenzione agli spazi (almeno che non sia necessario) per questo potete lasciare uno spazio tra input e le Parentesi come potete avvicinare print alle Parentesi, naturalmente ogni programmatore a il suo modo di programmare, per questo sta a voi decidere, potete anche farli avvolte attaccati e avvolte vicini, cioè alla fine non importa.

Ora qui c’è una specie di bivio, perché chi ha Python 3 può direttamente saltare questa parte essendo che Python 2 per dare dei dati scritti non richiede l’istruzione input ma un altra, mentre Python 3 utilizza sempre input.

Per chi ha Python 2, quando vuole che al posto di un numero vuole che sia immessa una frase allora deve utilizzare questa istruzione:

raw_input

sostanzialmente non c’è una grande differenza, c’è sempre input, e il modo di scrittura e sempre la stessa, per questo facciamo un semplice esempio:

x=raw_input(“dimmi il tuo nome:”)

print “ciao”, x

Come vedete ho fatto in modo che dentro la Variabile “x” ci sia l’istruzione raw_input cioè ci da la possibilità di scrivere dei dati non numerici, e poi ho richiamato l’istruzione print chiedendogli di stampare a schermo ciao e la Variabile “x”.

Ora se volete eseguire i vostri “Programmi” dalla Finestra dove avete scritto il vostro “Programma”, andate su Run>Run Module.

Per Oggi ci fermiami qui, ci vediamo alla prossima Lezione, vi ricordo che per ogni problema potete scrivere nei Commenti o nel Forum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *