Creare una voce di menu per script .sh in Ubuntu

A volte capita di avere uno script .sh e di utilizzarlo parecchie volte, non è pratico avviarlo o da terminale o con il doppio click, specialmente se non si trova in bella vista. Ecco allora una piccola guida su come creare una nuova voce di menu, un lanciatore per avviare lo script.

Come primo passo creiamo un nuovo script, in cui inseriremo prima il percorso del nostro file .sh e successivamente il comando per eseguirlo. (altro…)

Dividere file di grosse dimensioni con Ubuntu

Avete dei file di grosse dimensioni ma non il supporto dove memorizzarli, o dovete solamente ridurli per salvarli in uno storage online?

Nessun problema, tramite un semplicissimo comando potrete suddividere un file di grosse dimensioni in più file di piccole dimensioni. (altro…)

Modificare la luminosità dello schermo di Ubuntu da terminale

Lo schermo di Ubuntu risulta troppo scuro e avete già settato la luminosità e il contrasto in modo ottimale, ma non avete ottenuto alcun risultato? Potete modificare la luminosità o meglio la gamma del vostro schermo direttamente dal terminale di Ubuntu, digitate da terminale:

xgamma -gamma 1.6

(altro…)

Previsioni meteo da terminale

Stamattina leggendo fra i miei RSS sul mondo Gnu/Linux, mi ritrovo nel sito LUG della mia zona, il SaLUG! , ho scoperto l’esistenza in ritardissimo di un e-zine aperiodico chiamato SaLUG!Journal. Fra le varie uscite e i vari articoli ne trovo uno che stimola le mie sinapsi ( link della quinta uscita ), scritto da un membro del SaLUG! ( Remo “f3nix” Tomasi che ringrazio ) intitolato Sereni e…”Variabili”. In questo articolo di parla di come usare le Weather API di Google a nostro piacimento per scrivere un script bash. Ciò è spiegato molto bene, con vari esempi ed alla fine è proposta anche una versione Beta di questo script, completamente funzionante ( almeno per le città italiane ).

Ora passiamo al duro lavoro, scarichiamo il tar:

(altro…)

Come scaricare dei video da Youtube direttamente con il terminale di Ubuntu

A volte è molto utile poter scaricare dei video da youtube, specie se siamo fuori casa per lavoro o studio e quindi siamo senza connessione durante la serata e vogliamo comunque passare qualche momento divertente con la nostra ubuntu-box.

Di solito per farlo bisogna usare plug-in di firefox oppure visitare siti poco raccomandabili. In nostro aiuto ci viene incontro il terminale e un pacchetto presente nei repository di Ubuntu: (altro…)

Killare programmi da terminale con Ubuntu

Se un programma si blocca cosa possiamo fare? Semplice lo killiamo forzatamente.

Molto semplicemente andiamo nella shell e digitiamo:

“pkill nomeprogramma”

(altro…)

Come scaricare interi siti da terminale

Oggi voglio spiegarvi come scaricare dei siti usando il solo terminale, in modo da poterli consultare anche offline.

Prima cosa, creiamo la cartella che conterrà i nostri file, in modo tale da non trovarceli sparsi in giro. Lo potete fare o via grafica o via terminale così:

(altro…)

Reinstallare Ubuntu da terminale

Può capitare che sia necessario reinstallare il nostro sistema operativo, doverlo fare ogni volta da capo è motlo fastidioso, allora ecco un semplice comando da scrivere nel terminale:

sudo dpkg-reconfigure -phigh -a

(altro…)

Shell script, ovvero come programmare con la shell

Descriviamo le modalità per scrivere “shell script”, cioè testi contenenti comandi della shell che diventano a loro volta comandi eseguibili. La “bash shell” e un interprete di linguaggio di comandi di nome bash, che si trova nella directory “/bin”. Il suo “path name” e quindi in “/bin/bash”. La shell assegna all’ utente una directory personale di lavoro detta “home directory”.

Al momento della connessione di un utente la shell legge, se esiste, il file che contiene le definizioni di parametri globali per il sistema operativo, e di parametri per la configurazione del ambiente di lavoro validi per tutti gli utenti(/etc/profile). L’ utente stesso può poi definire ulteriori parametri di personalizzazione del proprio ambiente di lavoro nel file “.bash_profile”, che si trova al interno della home directory del utente e che contiene i valori di inizializzazione e i programmi che l’utente intende far avviare a ogni connessione. Si usa il “kate”(e un programma che ha l’editor e una finestra che ci da la possibilità di lanciare la shell). All’interno dell’editor devo scrivere alcuni comandi, ad esempio: il comando per visualizzare chi è collegato “who”, scrivere il commando per vedere il calendario del mese corrente “cal”, poi salvarlo con il nome”prova”, dalla shell lanciare il programma “prova”, si deve scrivere cosi “bash prova” perché non e un programma ma un testo quindi c’è bisogno di scrivere “bash”. Andiamo a vedere i permessi del file, dobbiamo rendere il file eseguibile se no non si può continuare, quindi usiamo il chmod: chmod a+x prova.

(altro…)